Capodanno (31/12)

- Capodanno -

                 

Il 31 dicembre marca il passaggio dal vecchio al nuovo anno.  

 

Per Capodanno (vigilia del 1° gennaio) nella tradizione italiana

c'è una serie di rituali scaramantici per allontanare

la cattiva sorte e portare fortuna:  

- gettare dalla finestra oggetti vecchi o inutilizzati; è però un'usanza che è stata quasi totalmente abbandonata:

 Oggetti gettati dalla finestra

- vestire biancheria intima di colore rosso:La biancheria rossa

Per il cenone del 31 dicembre

(la grande cena del veglione), 

 c'è l'usanza di mangiare: 

- le lenticchie e il cotechino (come secondo piatto): è un auspicio/un augurio di ricchezza (le lenticchie rappresentano i soldi) per l'anno nuovo:  

  Lenticchie e cotechino

- le melagrane: simboleggiano la fedeltà coniugale (nel mito, Proserpina fu legata indissolubilmente a Plutone dopo aver mangiato una melagrana):  

 La melagrana

 

Ecco un menù speciale per Capodanno: 

 

  

Ci sono anche piante che simboleggiano il nuovo anno:

- il vischio: secondo la tradizione dà prolificità materiale e spirituale. Nell'Antichità, i Druidi lo usavano nei sacri cerimoniali e nelle celebrazioni di purificazione, mentre i Celti pensavano che questa pianta fosse un potente elisir contro la sterilità: 

Il vischio 

- la stella di Natale: si usa offrirla nel periodo delle feste:  

 La stella di Natale

 

Per festeggiare l'anno nuovo, si usa: 

- bere lo spumante (vino frizzante italiano): 

 Lo spumante 

- fare botti o fuochi d'artificio: sono manifestazioni di gioia “esplosiva” per l'avento del nuovo anno (in passato invece servivano a scacciare gli spiriti maligni):

 I fuochi pirotecnici  

- ritrovarsi tutti in piazza a Mezzanotte (00:00):

 In piazza

- giocare a vari giochi, ad esempio a Tombola:

 Tombola 

- dare o ricevere le strenne (sono i soldi che i giovani ricevono dai genitori, nonni o parenti):

 Le strenne

 

Una serata di Capodanno: 

  

 

Gli auguri di Buon anno: