Articolo 31, duo hip hop: Non è un film + La fidanzata

Gli Articolo 31 sono un duo hip hop italiano, formatosi a Milano nel 1990 e composto da J Ax (vero nome Alessandro Aleotti) e Dj Jad (vero nome Vito Luca Perrini). Hanno avuto un grande successo in Italia e all'estero, riproponendo in italiano i caratteri distintivi del loro genere, come il freestyle.

Nel 1994 hanno fondato la Spaghetti Funk, crew di ritrovo per artisti hip hop milanesi (come i Gemelli Diversi). Nel 2006, dopo aver pubblicato nove album, il duo ha fatto una sorta di "pausa di riflessione" durante la quale i due hanno avviato carriere soliste in attesa della pubblicazione di un nuovo album. J Ax, voce del gruppo, ha pubblicato il suo primo album da solista intitolato Di sana pianta, mentre Dj Jad, ha pubblicato il disco Milano-NewYork che raccoglie sonorità rap afroamericane, dopo un viaggio negli Stati Uniti.

Non è un film

- Album: Domani Smetto, 2002 -

Testo della canzone:

Come pesava quello zaino sulle spalle per la strada della scuola e la Maturità - Odiavo ogni professore mi illudevo fosse una minaccia alla mia libertà - Ed ogni sera sopra lo schermo vedevo eroi della mia età - E io di certo ero diverso ma ci credevo in una vita come al cinema - Ma qui non è così non c'è il lieto fine e poi il buono perde - I tatuaggi fanno male anni dopo che li hai fatti ma per quello che ricordano - Hai visto amici andarsene prima del tempo e sei sicuro che dall'alto ti proteggano - E intanto aspetti il colpo di scena quell'occasione unica - Che ti sistema ogni problema e lei che ti completerà – ma qui non è così – la trama è inconsistente - l’amore non è mai per sempre - Lei diceva "Non lo so" - E dopo mi stringeva forte ancora un po' diceva di non prenderla così "Nasce cresce poi finisce" - E se tradisce ti sarà chiaro che - La vita non è un film - Ho il dubbio che la mia generazione muova una rivoluzione immaginaria doveva essere un tramonto e il bene in trionfo alla fine della storia - Ma qui non è così l'immagine è un pò scura e il domani fa un po' più paura -
Lei diceva "Non lo so" - E dopo mi stringeva forte ancora un po' diceva di non prenderla così "Nasce cresce poi finisce" - E se tradisce ti sarà chiaro che - La vita non è un film (x2) -

********

La fidanzata

- Album: Nessuno, 1998 - 

Testo della canzone:

O mamma, mi ci vuol la fidanzata, perché io devo mettere la testa a posto. O mamma, mi ci vuol la fidanzata, una che mi faccia vivere nel modo giusto e non così. Sono in preda a una psicosi, rischio una nevrosi. Mami, non posso continuare questo andazzo da fuky gigolò, ogni giorno sul mio palco recitare lo stesso show di pupe a gogò, cristallo e Pinot, dolce vita, però spesso in stile Peppino e Totò. Le mie ex dicono che sono un bastardo bugiardo, ma io gioco d'azzardo la mia vita è un casinò. Ogni sera nel night di King Mauri, con i ragazzi della banda, cospirando manco si trattasse di una rapa in banca, per cacciar la tipa da portare in branda, seppur la compagnia di pupe non ci manca, trattasi di avventuriere straniere, amori che si rivelano chimere, le puoi vedere sparire alla luce del mattino come un sogno. Adesso basta, ora so di chi ho bisogno. O mamma, mi ci vuol la fidanzata, perché io devo mettere la testa a posto. O mamma, mi ci vuol la fidanzata, una che mi faccia vivere nel modo giusto. O mamma, mi ci vuol la fidanzata, prima o poi io devo metterla 'sta testa a posto. O mamma, mi ci vuol la fidanzata. Magari una che mi contraddica qualsiasi cosa dica, che non mi faccia uscire con gli amici e poi mi porti al cinema io, lei e una sua amica. Che mi ripeta che sono disordinato, che mi chieda se ho bevuto, che quando sono affamato sia a dieta, che non mi creda se sono sincero e se mente lei pretende che me la beva. Che mi telefona mentre sto lavorando, e se le dico che al momento sono occupato: Ti richiamo, quando la chiamo dice che non l'amo e fa l'offesa. Che abbia la pretesa che ogni giorno io le faccia una sorpresa. Si, mi ci vuole un po' di disciplina che mi obblighi a svegliarmi presto la mattina, che mi faccia stare un'ora a esaminare una vetrina, che quando danno un filmone in TV inviti gente a cena, che mi svegli per chiedermi se sto dormendo, che tenti di cambiarmi e poi mi accusi di stare cambiando. O mamma, mi ci vuol la fidanzata, perché io devo mettere la testa a posto. O mamma, mi ci vuol la fidanzata, una che mi faccia vivere nel modo giusto. O mamma, mi ci vuol la fidanzata, perché io devo mettere la testa a posto. O mamma, mi ci vuol la fidanzata, una che mi faccia vivere nel modo giusto. Ma in fondo la mia vita non è poi malaccio, con i casini che faccio, i guai in cui mi caccio. So che non è serio cambiare ogni sera, ma preferisco un'overdose di libertà che una dose di galera. Cattivo coi nemici e con le bimbe un agnellino, ho più pupe io del gangster di Chicago; perfino al bar del Giambellino dicevan che ero un mago, mi chiamavan drago ma aspetta che ti spiego, forse la fidanzata non mi serve come prima ti dicevo. Continuerò a fare zig-zag fra soubrette e vedette e tete a tete con ballerine di tip-tap, ad essere infantile, ma con stile, fidanzare me è un'ingiustizia per la popolazione femminile, quindi una alla volta, avanti c'è posto, questo è il modo che mi da più gusto, quindi è quello giusto. O mamma, mi ci vuol la fidanzata, così le faccio mettere la testa a posto. O mamma, mi ci vuol la fidanzata, perché sto già vivendo in un modo giusto. O mamma, mi ci vuol la fidanzata, nessuno mi fa mettere la testa a posto. O mamma, mi ci vuol la fidanzata, perché per uno come me questo è il modo giusto. E shakera, sono Johnny Cannuccia, J.Ax, e Jack Shorty, Dj Jad, Articolo 31, dal 1940 al 1998 con lo Spaghetti Funk a palla, vai bella. Per i nostri bulli e per le nostre pupe, shakera.