Feste di fine anno

- Le feste di fine anno -

Arriva Natale...

Natale ricorre il 25 dicembre

e festeggia la nascita di Gesù

Clicca->       Clicca->

Un proverbio natalizio:

"Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi..."

- Ascolta canzoni natalizie -

- A Natale puoi! (Roberta Bonanno)

- A Natale puoi! (Rap con Olli Vincent)

 

O è Natale tutti i giorni (Luca Carboni e Jovanotti)

Auguri di Buon Natale in tutte le lingue:

Auguri di Buon Natale:

- L'albero di Natale -

        

- Decorazioni e addobbi natalizi -

 Le stelle   Le candellineLe palline

Le ghirlande La ghirlanda elettrica

                                          La calza di Natale

Una poesia natalizia a forma di albero di Natale:

- Babbo Natale -

Babbo Natale in Vespa, carico di regali:

Babbo Natale, questo vecchio simpatico signore con la sua lunga barba bianca e vestito di bianco e rosso, si sposta con la sua slitta trascinata dalle renne per portare i regali nella notte del 24 al 25 dicembre. Scende dal camino delle case e depone i regali (per i bambini i giocattoli) nelle calze sotto l'albero di Natale.

La slitta Le renne

 Il camino

Un regalo  I giocattoli

 Una lettera a Babbo Natale:

"Caro Babbo Natale, mi chiamo Daniele e ho sei anni.

So di non essere stato molto bravo, quest'anno,

ma spero che mi perdonerai e ti prometto che

(almeno per tutte le vacanze di Natale) farò il bravo.

Per favore, mi potresti portare uno sterzo

per il computer (se c'è con il marchio della Ferrari)?

Ciao! Daniele"

Modello di lettera a Babbo Natale:

Fa' questo quiz su Babbo Natale!

- Il presepe -

Il presepe o presepio: accoglie Gesù bambino,

la Vergine Maria e Giuseppe

con l'asino, il bue e l'agnello del pastore.

Come creare un presepe? Guarda questo video:

Il presepe di tradizione napoletana

(in via San Gregorio Armeno):

Un presepe napoletano:

Un video su un presepio tradizionale:

- I dolci natalizi e cioccolatini -

 I dolci natalizi 

Marche di dolci 

 I cioccolatini 

 Il torrone 

Il Panettone

Dolce natalizio tradizionale di origine milanese con uvetta e canditi. Esistono pero' altri tipi: farcito con creme, alto o basso, ricoperto di cioccolato o aromatizzato con liquori.

- La leggenda (più diffusa) del Panettone:
La ricetta del Panettone nasce per errore la vigilia di Natale nel 1400 alla corte del Duca Ludovico il Moro, Signore di Milano.
Si racconta che il dolce che doveva essere servito a tavola del Duca si era bruciato durante la cottura. Il panico totale nell’intera cucina. Per rimediare al tragico errore, Toni un giovane aiutante cuoco, usando degli ingredienti che aveva trovato a disposizione in cucina, preparo' un nuovo dolce improvviso.  Il "pan di Toni" ha avuto tanto successo e poi è diventato il "Panettone".

Il Pandoro

- Origini del Pandoro:

Il nome "Pandoro" deriva dal colore giallo oro intenso di questo dolce: "Pan de Oro". È nato nella Repubblica Veneta del '500, quando era servito sulle ricche tavole dei nobili un dolce di forma conica, ricoperti da foglie d'oro (adesso di zucchero a velo).

Pandoro a forma di albero di Natale:

******** 

Guarda due pubblicità della Bauli

(famosa marca di Pandoro):

 

- Capodanno -

                  

Il 31 dicembre marca il passaggio dal vecchio al nuovo anno.

Per Capodanno (vigilia del 1° gennaio) nella tradizione italiana

c'è una serie di rituali scaramantici per allontanare

la cattiva sorte e portare fortuna: 

- gettare dalla finestra oggetti vecchi o inutilizzati; è però un'usanza che è stata quasi totalmente abbandonata:   

  Oggetti gettati dalla finestra

- vestire biancheria intima di colore rosso:La biancheria rossa

Per il cenone del 31 dicembre

(la grande cena del veglione),

c'è l'usanza di mangiare:

- le lenticchie e il cotechino (come secondo piatto): è un auspicio/un augurio di ricchezza (le lenticchie rappresentano i soldi) per l'anno nuovo: 

  Lenticchie e cotechino

- le melagrane: simboleggiano la fedeltà coniugale (nel mito, Proserpina fu legata indissolubilmente a Plutone dopo aver mangiato una melagrana):

 La melagrana

Ecco un menù speciale per Capodanno:

Ci sono anche piante che simboleggiano il nuovo anno:

- il vischio: secondo la tradizione dà prolificità materiale e spirituale. Nell'Antichità, i Druidi lo usavano nei sacri cerimoniali e nelle celebrazioni di purificazione, mentre i Celti pensavano che questa pianta fosse un potente elisir contro la sterilità:

Il vischio

- la stella di Natale: si usa offrirla nel periodo delle feste:

 La stella di Natale

Per festeggiare l'anno nuovo, si usa:

- bere lo spumante (vino frizzante italiano):

 Lo spumante 

- fare botti o fuochi d'artificio: sono manifestazioni di gioia “esplosiva” per l'avento del nuovo anno (in passato invece servivano a scacciare gli spiriti maligni):

 I fuochi pirotecnici 

- ritrovarsi tutti in piazza a Mezzanotte (00:00):

 In piazza 

- giocare a vari giochi, ad esempio a Tombola:

 La tombola 

- dare o ricevere le strenne (sono i soldi che i giovani ricevono dai genitori, nonni o parenti):

 Le strenne 

Una serata di Capodanno:

Gli auguri di Buon anno:

- La Befana -

La Befana è una vecchia signora che porta doni ai bambini buoni la notte tra il 5 e il 6 gennaio, giorno dell'Epifania (= "manifestazione"). È un giorno festivo in Italia.

- La sua origine? Si perde nella notte dei tempi: la Befana voleva, come i Re Magi, far visita a Gesù Bambino ma viaggiando a cavalcioni di una scopa si è persa nel cielo... Continua ancora a cercarlo e intanto porta doni ai bambini in ricordo di quelli offerti a Gesù dai Magi. I doni sono caramelle per i bambini gentili e del carbone per quelli cattivi. 

 Le caramelle  Il carbone

- Da fare? I bambini devono preparare per la Befana un mandarino o un’ arancia e un bicchiere di vino. Il mattino successivo insieme ai regali troveranno il pasto consumato e l’impronta della mano della Befana sulla cenere sparsa nel piatto.

L'arancia Il bicchiere di vino

- Com'è vestita? Porta un gonnellone scuro ed ampio, un grembiule con le tasche, uno scialle, un fazzoletto o un cappellaccio in testa, un paio di ciabatte consunte, il tutto vivacizzato da numerose toppe colorate.

Si parla del suo aspetto nella filastrocca la Befanata:

"La Befana vien di notte
con le scarpe tutte rotte
col cappello alla romana...
VIVA VIVA LA BEFANA!
"

- Il messaggio della Befana:

"Aspetto che tu mi scriva: esprimi i tuoi desideri, e cosa ti piacerebbe ricevere nella notte del 6 gennaio. Ricordati di farmi sapere come ti sei comportato quest'anno nei confronti degli altri, soprattutto coi tuoi genitori. Se quest'anno hai fatto il birichino ti porterò il carbone."

- La letterina alla Befana:

"Ciao Befana, ti aspettiamo con la calza più grande che hai. Grazie per i doni che ci porti, anche se sei brutta ti vogliamo bene. Gli alunni della IA-B"

Un bambino viziato (da non imitare!):

- Ecco il sito ufficiale della Befana!

- Una canzone per bambini: Chissà perché la Befana?

La Befana e Babbo Natale innamorati

- I tre Re Magi -

I tre Re Magi (Gaspare, Melchiorre e Baldassarre) erano nobili pellegrini o re provenienti dall'Oriente, che studiavano le stelle. Seguirono una cometa che avevano associato alla nascita del "re dei Giudei".

I Magi portarono a Gesù Bambino tre doni che simboleggiano la sua duplice natura di essere umano e di figlio di Dio: l'oro, il dono riservato ai re, l'incenso, usato per adorare l'altare di Dio, e la mirra, il balsamo per i defunti.

 L'oro    L'ncenso  La mirra